SHARE

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente ti sarai ritrovato ore ad analizzare un limitatissimo numero di informazioni al fine di massimizzare l’efficienza dei tuoi contenuti. Un problema che fino ai tempi più recenti ha afflitto moltissimi, se non tutti, i marketer. In effetti essere efficienti per la percentuale maggiore del proprio pubblico di riferimento è impresa assai rara e non priva di numerosi sforzi.
Quello di cui vorremmo parlarvi oggi sono le novità, nel campo delle IA, che potrebbero rivoluzionare in meglio il vostro lavoro e la vostra pubblicità elettronica.
Le intelligenze artificiali, come probabilmente già immaginerete, stanno raggiungendo livelli straordinari e questo succede anche in piccoli esempi, come ad esempio il funzionamento di un semplice “Bot”, quei sistemi di risposta automatizzata che troviamo un po’ ovunque oggigiorno. Ma come potrebbe una Intelligenza Artificiale venire incontro alle nostre esigenze? Lo vediamo subito.
Sicuramente, i punti chiave per centrare l’obbiettivo di una mail con contenuti di marketing sono almeno tre e sono: Il contenuto, che raggiunge il suo massimale se personalizzato alla tipologia specifica di cliente e non generalizzato per tutta la clientela, la frequenza, anch’essa molto personale e variabile e infine l’orario, ancora più personale rispetto ai due punti precedenti.
Analizzare individualmente questi parametri e renderli perfetti per ognuno dei riceventi è pressoché impossibile ma ecco esattamente dove queste nuove tecnologie ci vengono in soccorso.
Una IA moderna è in grado appunto di individuare i contenuti migliori, in maniera nettamente più veloce e precisa, a seconda delle esigenze di chi li riceverà. Copierà testi, immagini e sfrutterà le proprie analisi per poter creare il testo migliore possibile, grazie alla sua velocità di apprendimento non saranno quindi necessarie decine di prove manuali che spesso non portavano nemmeno a risultati certi.
Potrà quindi anche analizzare il momento migliore per inviare la Email, basandosi su diversi processi di interazione dell’abbonato, la IA riuscirà a processare per tutti il miglior momento possibile di invio cosa impossibile da fare in maniera precisa manualmente. Oltre a questo, riuscirà anche a deciderne la frequenza di invio, perché chi riceverà la vostra email di marketing è comunque un essere umano con abitudini singolari alle proprie priorità, ecco perché una frequenza specifica ad un orario specifico per ogni cliente non risulta mai essere la scelta corretta.
Infine, voglio spendere alcune righe anche per quanto riguarda la parte promozionale della vostra Mail di Marketing. Se uno sconto corposo può ovviamente attrarre qualunque cliente, è altresì vero che i piccoli sconti promozionali non riscuotono lo stesso successo e necessitano di una personalizzazione. Infatti, ogni persona è attratto da offerte e promozioni in maniera differente, e quindi necessita di una precisa analisi per poter indicare l’offerta migliore che possa attirare l’attenzione del singolo abbonato.

Tutto questo, porterà oltre che ad un netto miglioramento del vostro servizio di marketing postale anche e soprattutto ad un risparmio di tempo notevole, migliorando in generale il vostro lavoro.
Ecco perché le nuove implementazioni IA non devono assolutamente spaventarci e anzi, devono essere accolte benevolmente, continuando a osservarne i miglioramenti costanti che potranno essere sfruttati per il nostro lavoro. Mantenendo comunque sempre un occhio attento al futuro e sperando che le IA non si stanchino di aiutarci. In quel caso… Che John Connor ci salvi.