SHARE

Oggi vi offriamo questo articolo in collaborazione con WebsiteBox, una giovane ma esperta azienda che si occupa di Web Marketing nel modo più originale e moderno possibile.

Giovanni, AD di WebsiteBox, ci ha mostrato alcune interessanti campagne che hanno seguito in questi anni e ci ha mostrato com’è cambiato il mondo del marketing nel Web negli ultimi anni.

Digipaper – Ma andiamo per gradi, cos’è e perché nasce Website Box?

GiovanniWebsiteBox nasce da due soci che decidono di cavalcare un’onda di cambiamento nel mondo del marketing e del web, dove i social diventano l’arma più importante e dove non è più il periodo a dettare le mode ma si parla addirittura di istanti che vanno colti immediatamente.

Digi – Ci ha parlato di una differenza sostanziale fra voi e i vostri competitor nel campo, che cosa intende?

GioWebsiteBox non offre una consulenza marketing o il sito web alle aziende che necessitano questa tipologia di servizi, la nostra azienda vuole proporre un’esperienza congiunta a 360° dove il cliente diventa nostro partner e noi diventiamo suoi diretti collaboratori. Prendiamo le idee di piccoli imprenditori e grazie alle potenzialità del web le facciamo diventare veri e propri progetti di business. Se vieni nella nostra azienda e ci chiedi di realizzare il sito web per la tua azienda, capiamo prima di tutto che hai la necessità di capire alcune regole fondamentali per sopravvivere oggi giorno, e quindi ci muoviamo affinché tu possa comprendere che il sito web è davvero l’ultima delle esigenze. Tanti negozianti ci contattano chiedendo il sito web e non sanno nemmeno cosa sia Google My Business, ad esempio.

Digi – Vuoi spiegarlo ai nostri lettori?

“La nostra azienda vuole proporre un’esperienza congiunta a 360° dove il cliente diventa nostro partner e noi diventiamo suoi diretti collaboratori.”

WebsiteBox CEO

Gio – Certamente. Google My Business è un tool di Google che mette in evidenza specialmente chi offre un servizio localmente, quindi, se offri un servizio di riparazione computer, come un’azienda con cui collaboriamo, Google My Business è l’arma perfetta per vincere la battaglia con i competitors. Basta fornire tutte le informazioni relative alla propria azienda o al proprio business, arricchire la pagina con servizi, offerte, post, foto e video. Sarà poi cura del cliente richiedere ai propri customers una recensione positiva, così da poter scalare le classifiche locali ed apparire sempre per primi, nella mappa di Google, quando qualcuno cercherà il servizio che offri, usando le parole chiave giuste.

Digi – Ci ha parlato dell’evoluzione del marketing e di come, in questo periodo storico, bisogna cavalcare gli istanti più che le mode.

Gio – Il problema è che oggi come oggi le mode durano un istante. Non dobbiamo sottovalutare l’importanza dei Social Network, ormai piattaforme d’intrattenimento che occupano la maggior parte del nostro tempo libero. Osservando i social network ci siamo resi conto di quanto velocemente viaggiassero le informazioni, soprattutto quelle che vengono definite in gergo “virali”. Abbiamo quindi pensato quanto efficace potesse essere una pubblicità se viaggiasse alla stessa velocità. Ed è proprio grazie a questo pensiero che è nato appunto il marketing virale. Alcune delle campagne recenti più importanti sono frutto di campagne virali, mi viene in mente una pubblicità che ho visto proprio poco fa, di Ikea, in cui per sponsorizzare dei componenti di arredo ha ricreato alcune delle sale più famose delle serie TV più amate. Ovviamente l’immagine ha attratto l’interesse di molte più persone rispetto a quelle che si sarebbero soffermate ad osservare la stessa campagna effettuata con delle normalissime stanze arredate. Questo allarga enormemente il targhet di riferimento, magari andando molto fuori rispetto ai canoni standard di quel genere di campagna, ma sicuramente attraendo molte più persone e rimanendo nell’immaginario collettivo. Un altro esempio è lo spot che BMW ha fatto per onorare il DG di Mercedes che andava in pensione. Uno spot davvero ben studiato che univa il rispetto verso la compagnia concorrente con l’irriverenza finale che vede il DG, ora libero da obblighi industriali, salire finalmente su una BMW per godersi la pensione.

Digi – Sembra davvero tutto molto frenetico, come si può stare sempre al passo con i tempi in questo modo?

Gio – Beh, innanzitutto un’agenzia che si occupa di questo solleva le varie aziende proprio dal problema di doversi sempre aggiornare su cose che servono al loro business ma esulano dalle competenze dello stesso. Noi siamo costantemente aggiornati, dai nuovi regolamenti di Google, ai nuovi trend mondiali, alle tendenze di moda e alle novità legate al mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento. Se andassimo in questo preciso istante su Google, cercassimo Google trends e richiedessimo il trend delle parole ricercate in Italia, noteremmo che è ancora fra le top ten la ricerca del famigerato Mark Caltagirone, la vicenda legata a Pamela Prati. Di sicuro, in Italia c’è anche qualcuno che sta pensando a come sfruttare questo trend di ricerca per ottenerne un ritorno di immagine, delle visualizzazioni, dei click verso il proprio sito.

BMW onora a suo modo l’AD Mercedes che va in pensione.

Digi – Quindi dovete essere sempre sul pezzo, anche su argomenti che sono molto distanti dal vostro mondo o da quello dei vostri clienti?

“Osservando i social network ci siamo resi conto di quanto velocemente viaggiassero le informazioni, soprattutto quelle che vengono definite in gergo virali”

WebsiteBox CEO

Gio – Assolutamente. Just Eat tempo fa realizzo una campagna mail che citava la questione delle orecchie da coniglio, quando per un giorno la pagina dell’Inps fu al centro delle attenzioni mediatiche e social del nostro paese. Sono stati bravi a cogliere l’attimo, a comprenderne l’impatto sociale e a realizzare una campagna in brevissimo tempo. Poi l’efficienza della stessa è relativa. Personalmente, se dopo diverse settimane, ancora la ricordo, non hanno fatto un pessimo lavoro, non credi?

Digi – Si, decisamente. Non vogliamo trattenervi oltre. Ti ringraziamo per il tempo che hai voluto dedicarci e ti salutiamo. WebsiteBox oggi ci ha parlato di Marketing Web, nello specifico di quanto sia importante per una nuova azienda e di quanto sia complesso il discorso, fra marketing virale, campagne mirate, Trends e molto altro. Noi di Digipaper ne abbiamo compreso l’importanza e voi? Avete ancora dei dubbi su chi chiamare in caso di necessità?