SHARE

La legge ha già incontrato il voto favorevole della Camera, e ora dovrà passare al Senato. Ma esattamente di cosa parla il testo della legge? Il contenuto della legge proposta dall’onorevole Quintarelli riguarda il divieto di creare piattaforme software(come i sistemi operativi IOS e Android) “chiuse”, ovvero, che vincolino sostanzialmente gli utenti a comprare prodotti software(come le app)  che passano solo dai canali forniti dalle imprese proprietarie dei sistemi operativi, come l’Apple Store. Facendo un esempio concreto, attualmente per poter mettere un app nello store della Apple bisogna rispettare dei vincoli molto stringenti dal punto di vista economico, che si traducono in pesanti fees(commissioni) che ammontano al 30% del prezzo dell’app. Il vincolo di distribuzione di fatto crea un mercato monopolistico gestito dal creatore del sistema operativo, e questo impedisce le sane pratiche di libera concorrenza. L’obiettivo della proposta di legge è vietare alle imprese creatrici dei sistemi operativi(Apple, Microsoft, Android etc.) istallati nei dispositivi come iphone, ipad etc. di obbligare gli utenti a comprare solo dai loro store, e di rendere aperti i sistemi con anche altre fonti o canali di distribuzione.

Va detto che già adesso il sistema operativo macOS(prendiamo questo ad esempio, dato che ha scatenato forti dibattiti) consente all’utente di istallare extra app-store, senza pregiudicare la sicurezza del dispositivo. Tuttavia è innegabile che i canali principali(come l’Apple store) sono sicuramente i più favoriti, ovviamente, perché da essi vi lucrano sopra, mentre se fosse possibile acquistare le app da canali alternativi difficilmente potrebbero guadagnarci. Il testo della legge vorrebbe dunque punire quei comportamenti attuati dalle grandi imprese che con dolo tendono ad emarginare i canali che non possono controllare.

La legge è tuttora in fase di approvazione, bisognerà capire se dovrà essere presa a livello Nazionale o Europeo, per non creare distorsioni legislative all’interno del mercato unico Europeo.