SHARE

Display pieghevoli nel nostro domani odierno.

 

Avete presente “The Wolf of Wall Street”? Che vi sia piaciuto o meno quel film, e altri film sul genere finanziario americano, qualcosa ce lo hanno sicuramente insegnato. Quando un grosso ente finanziario lega un importante annuncio ad un forte investimento, siamo praticamente certi che il loro annuncio è realtà. Infondo questi grossi enti non si basano mai su supposizioni varie ma bensì su documenti scovati da qualche parte o importanti voci di corridoio derivate da conoscenze fidate, al punto di investire ingenti somme, non come quando dite al vostro amico di scommettere contro la Juve perché conoscete il cugino dell’amico del fratello del cognato del massaggiatore di Chiellini.

Ma che cosa, nello specifico, hanno scoperto questi analisti?

Innanzitutto, gli analisti in questione sono niente meno che la Bank of America e la loro scoperta è un po’ come la scoperta dell’acqua calda. L’idea di un telefonino pieghevole gira già da diverso tempo. Sono stati progettati già alcuni schermi Oled con la capacità di piegarsi. Ovviamente però, investire sulla Apple dopo aver annunciato che il prossimo mela fonino sarà pieghevole, cambiando nuovamente e drasticamente il mercato mobile verso un nuovo futuro, vuole dire che attorno al 2020 avremo in mano il nostro iPhone pieghevole.

Secondo alcuni progetti scovati online, sembrerebbe quindi che la major di Cupertino (CA) abbia in programma un ibrido iPhone\iPad. Ovviamente questo prodotto avrà delle dimensioni consistenti, quando piegato in modalità iPhone, ma siamo pronti a scommettere che nonostante l’ingombro, siamo di fronte al prossimo device indisponibile in qualsiasi negozio subito dopo il suo debutto sul mercato.

Se però siete schizzinosi e le mele morsicate da altri non fanno per voi, niente paura. Samsung non ha di certo intenzione di stare a guardare e con molte probabilità (ma meno documenti scovati online) Samsung X avrà caratteristiche molto simili.

Nel nostro futuro ci saranno quindi telefonini pieghevoli e nano tubi flessibili di carbonio ad effettuare questo movimento. Speriamo che nel nostro futuro non ci siano anche decine di visite dai nostri riparatori di fiducia.