SHARE

Alla domanda “esiste il paradiso?” molti videogiocatori Milanesi potrebbero avere trovato una risposta. Perché se il Nemiex Club non è il paradiso, è la cosa che per un Nerd più gli si avvicina.

Ma andiamo per gradi.

Che cos’è il Nemiex Club?
Nient’altro che un punto di ritrovo per persone di ogni età con passioni molto simili. Un luogo dove ci si può conoscere, si possono condividere esperienze, si possono trovare nuove amicizie o chissà, magari anche qualcosa di più.

 

 

Il Nemiex Club nasce dalla fortissima passione di Nemiex, un ragazzone barbuto che ha cominciato a video giocare in giovanissima età, e dal desiderio di fare della propria passione, la propria vita. Chi non sognerebbe di lavorare giocando o giocare per lavoro? Ma Nemiex non è solamente un appassionato con la voglia di giocare; chi ha imparato a conoscerlo, con l’andare del tempo e delle visite al Club, ha capito subito che Nemiex era il fratellone di tutti. Il suo vero sogno, e questo lo scrive il sottoscritto per quello che ha potuto capire, è di riunire gli appassionati come lui in un unico posto per far condividere le loro passioni. Forse perché Nemiex ha vissuto molto più di altri quei bellissimi periodi storici fatti di giochi in scatola, tornei in 4 alla PS1 con il boomerang multi-tap o ancora più indietro, uno contro uno in sala giochi o collaborazioni a suon di gettoni per finire il primo Metal Slug… Ed è proprio questo che ha spinto Nemiex ad aprire il Nemiex Club, secondo noi. In un periodo storico dove il Multiplayer ed il Social superano nettamente il Single Player, ma isolano i giocatori nelle loro case a comunicare con i loro amici tramite chat vocali e microfoni, il Club tenta di riportare in auge un’usanza oramai quasi scomparsa, ovvero quella delle battaglie spalla contro spalla, dell’odio all’avversario che si tramuta in una stretta di mano e un “complimenti” detto a denti stretti. Il tutto, accompagnato da un buon sorso di birra, due dita di Jack Daniel’s e un’amara sigaretta fumata nel terrazzo del Club, fra chiacchiere, risa, in attesa della chiamata alle armi da parte di qualcuno dello staff.

Si perché il Club non può andare avanti solo con le forze di Nemiex e della moglie Kirby, ovviamente, giovani con le medesime passioni altruistiche del fondatore, aiutano ad organizzare tornei, a gestire le 4 sale e a servire i membri da dietro al bancone del bar.

L’anima del Nemiex Club è questa, ragazzi miei. Un paradiso per Nerd, come dicevamo all’inizio.

Ma il suo scheletro?

Il Club si trova in un angolo di Milano, alle porte di Segrate. Una volta citofonato, raggiunto il secondo piano dello stabile ad uso industriale\commerciale, verremo accolti da uno dei membri dello staff, che riconosciuta in noi la “newbaggine” (“Newbie”, nuovo arrivato, inesperto, NDR) ci porterà all’interno delle stanze del Club per un meraviglioso giro esplorativo con descrizioni e racconti.

Una volta dentro, verremo abbagliati da tanta nerdaggine. Librerie, teche, vetrine, tutte dedicate al mondo dei videogiochi, dei fumetti e dei cartoni animati. Solo per la meravigliosa collezione di Nemiex e dei generosi iscritti che mettono a disposizione i propri cimeli, ci si sente ripagati del costo della tessera. Ma passiamo al sodo.

3 stanze, ognuna di esse protetta da un portale dimensionale, perché altrimenti non si potrebbe spiegare la magia che nascondono al loro interno.

La prima è dedicata ai cabinati, diversi e di diverso genere, e per non farsi mancare proprio nulla, anche un fantastico calcio balilla, dove troverete probabilmente il buon vecchio Nemiex, ecco, in tal caso state lontani se non volete ricevere una sonora batosta.

 

 

La seconda stanza invece vi catapulta nel presente, WiiU, PS4 e altre console più o meno recenti. Accomodatevi su uno dei divani, con un TV LCD di fronte per una completa ed immersiva esperienza e fate mangiare la polvere al vostro fidato amico compagno di avventure o perché no, ad un altro membro del club, approfittando dell’occasione per fare nuove amicizie. I giochi variano a seconda del momento e delle scelte del club, ma la tendenza è sempre quella di sfruttare le componentistiche local-multiplayer degli stessi, quindi probabilmente ci troveremo dentro alle sfide a suon di pugni di Tekken, o del recentissimo Dragon Ball FighterZ, o in una gara senza esclusioni di banane nei circuiti di Mario Kart.

La terza stanza invece riesce ad unire il passato ed il presente con uno spazio dedicato a Guitar Hero, una PS4, una XBOX ONE e dal lato opposto, PS1, PS2, NES e Mega Drive. C’è da aggiungere altro?

 

 

Ma passiamo al sodo, al clou del Nemiex Club. La sala principale. Fra tavoli, divani e zona bar, trova spazio anche un telone che trasmette le immagini di un proiettore. C’è chi dice di averlo visto spento, ma nessuno ha mai voluto credergli, perché il Nemiex Club ha serate per ogni genere e il proiettore è al centro di ognuna di esse. Dalla visione di un cult movie con a seguito quizzone megagalattico sul film appena visto, dai tornei sulle piste del sopracitato Mario Kart, tornei di FIFA e il recente “Giochi da sclero” che metterà alla prova la vostra solida fede cristiana.

Ovviamente, il tutto arricchito da premi che possono essere consumazioni, maglie, poster o tesseramenti per l’anno successivo.

Abbastanza? Non per Nemiex. Ha infatti recentemente aperto un salone aggiuntivo, una vera e propria sala culturale con un ulteriore spazio bar dove potremo gustarci le nuove arrivate birre americane. Lo spazio in se vedrà un nuovo lato del Club lasciando libertà espressive ad artisti di ogni genere, da stand up comedy a musica o spettacoli di magia, senza però perdere la sua natura videoludica, infatti sono già stati fatti dei tornei di Just Dance che hanno visto il sottoscritto protagonista di una meravigliosa performance, ma questa è un’altra storia. Spazio anche a corsi, presentazioni e per non perdere l’abitudine, ai giochi di ruolo. D&D, Vampire, Cyberpunk… E anche voi potrete urlare “IL DEMOGORGONE!!!”. Se i giochi di ruolo e le schede personaggio fanno per voi, alcuni membri del Club, master di vari giochi, creeranno delle situazioni adatte ad ogni impegno, non sarete quindi obbligati a frequentare il club più di quanto le vostre possibilità tempistiche lo consentiranno, permettendo a chiunque di partecipare alla sessione che preferisce.

Insomma. Se anche solo lontanamente il mondo dei videogame vi appassiona o solamente vi intriga, il Club è il posto che stavate cercando da sempre.

 

 

Dal tesserato numero 1180 è tutto. Ci si becca al Club!